Flusso di coscienza - Flusso di coscienza

Flusso di coscienza di Tito Faraci

RSS Feed

Tre secondi

Tresecondi
 

Fino a circa pagina 300, è soltanto un thriller interessante e divertente. Meglio di tanti altri, ma anche non poi così diverso. La classica storia di un infiltrato che non riesce a uscire da un gioco pericoloso, e a resistere alla seduzione del male. Dopodiché, nelle restanti 350 pagine, Tre secondi esplode (anche in senso letterale), trasformandosi in uno di quei libri che non riesci più a mollare, che devi finire e, allo stesso tempo, non vorresti mai terminare. Una trappola in cui è bello cadere.

Vi avverto: ci sono clamorose coincidenze, piani ingegnosi che girano fin troppo bene, cattivi cattivissimi, colpi a tradimento sotto la cintola del lettore… ma tutto si può perdonare, se un romanzo funziona così. 

Commenti

L'ho appena finito di leggere e mi ha piuttosto deluso. Certo, ci sono thriller peggiori, ma è troppo lungo (avrebbe funzionato in metà delle pagine), il finale è scontato e non mi ha catturato più di tanto: non è quel page-turner che dicevano.
Questione di gusti, Marco...
devo ancora riprendermi da aver letto l'intera trilogia di millennium. posso sopportare solo detective brasiliani, africani o siciliani (forse).