Flusso di coscienza - Flusso di coscienza

Flusso di coscienza di Tito Faraci

RSS Feed

Seconda occasione

Immagine 32


Qualcuno farà della dietrologia, temo, ma vi do la mia parola d'onore – se mai un fumettista ha avuto un onore – che quando ho scritto questo non avevo la minima idea di una riproposta di Pikappa, in volumi allegati al Corriere della sera e alla Gazzetta dello sport, a partire dal 6 febbraio. In seguito, quando mi è giunta la notizia, ho avuto la consegna del silenzio. Oggi, finalmente, se ne può parlare (QUI si è già fatto).

Da parte mia, mi auguro fortemente che sia l'occasione per la critica fumettistica di rimediare a un "crimine" del passato: avere quasi ignorato uno dei più importanti e innovativi fenomeni del fumetto italiano (e non  solo) degli ultimi vent'anni. Oltre a essere un successo colossale. Una mancanza che, al solo pensarci, mi fa ribollire il sangue.

Commenti

PK è stato, con MMMM, il più bel fumetto degli ultimi decenni. Quello che non ho mai capito è: perché PK2 (senza Uno, un crimine!) e perché PK3 (una ciofeca, scusami il termine). Se non vendeva abbastanza da poter sopravvivere amen, meglio una storia bellissima che un rozzo tentativo di renderlo appetibile a chi di fumetto non capisce niente. Grazie ancora per PK! Emanuele
cercherò di andare oltre i soliti luoghi comuni pikappici ("la 1a è meglio della 2a che è meglio della 3a"), non perchè non siano genericamente veri, ma perchè presumo che ti abbiano stufato abbondantemente.... il punto è che mentre il passaggio a pk3 lo capisco di più (evidente desiderio della disney di passare a un personaggio più gestibile, meno cupo, etc), il passaggio a pk2 non lo capisco proprio. avevate paura di sedervi sugli allori? volevate far crescere ulteriormente il personaggio? A me comunque anche pk2 era piaciuto. sarà che avevo tipo 15 anni, e sembrava quasi che volesse maturare assieme a me...
@Emanuele: non credo i soldi c'entrino qualcosa. se fosse stato per i soldi, Pkna lo avrebbero trascinato per le lunghe fino ai giorni nostri
Grande! ero una ragazzina, ma mi piaceva mille la prima serie: per me, la prima volta che un personaggio Disney diventava sfaccettato e più simile alla realtà - forse era necessario il genere fantascientifico per poter uscire dalla gabbia? Comunque, per lo stesso motivo adoravo Don Rosa. E volevo essere come Xadhoom.
Leggo che saranno 36 volumi e domando, sei stato tra i fondatori delle serie? Di quanti episodi si compone? Quante storie hai scritto?
una serie bellissima. forse il miglior esempio di superhero comics in italia. Inoltre aveva un taglio narrativo estremamente televisivo, ho sempre sperato che fosse un beta test di mercato per una serie animata... purtroppo però la grande D non ha guardato in tal senso alla serie, un vero peccato ora sarebbe un brand perfetto per il channel XD
Spero che quelli di Fumo di China leggano questo tuo post, così dedicheranno un loro speciale a PK.
Commenti che mi commuovono. Sulle scelte editoriali, non sono la persona giusta per rispondere. Anche perché da un certo in punto in poi, essendo impegnatissimo con MMMM, mi sono distaccato un po'.
Hai ragione: PK è stato un unicum in Italia e all'interno della stessa Disney. Ho ancora tutta la collezione (comprese le fanzine) ed è consumatissima! Da piccolo periodicamente riprendevo in mano tutti gli albi e mi rileggevo la serie completa da capo.Bei ricordi! (tanto per insistere sull'argomento, io dico che dopotutto pk2 è ok. Era giusto che ci fosse e funzionava bene) Domanda per Tito: lo spirito di Pk negli ultimi tempi sembra voler essere riproposto in Topolino [vedi angolo della posta e le storie della Macchinaz]. Mi sembra una scelta coraggiosa in un campo un po' delicato. Lo spirito Pk funzionava bene solo nell'universo parallelo di una rivista a sè o pensi possa funzionare anche in Topolino? (la posta per ora non dispiace, ma la storia della Macchinaz era un po' forzata) Grazie! un saluto a tutti!
@Matteo il tentativo migliore di rispolverare le atmosfere di quegli anni (soprattutto di MMMM) è Topolino va in città pubblicato in 4 episodi a partire dal numero 2811 (comunque si parla di tre anni fa). Purtroppo sono solo tentativi e credo che la Disney non permetterebbe di modificare troppo la natura dei personaggi di base. Ma non si sa mai, infondo io ci spero ancora che tornino gli Evroniani e che Uno richiami PK al lavoro.
Ditemi che ristamperanno anche MMMM e rendetemi felice.
Che notizia meravigliosa. Durante l'ultimo trasloco un paio di numeri di pk sono andati distrutti.
Credo che una buona metà di quelli che adesso idolatrano PK non degnerebbe questo fumetto di uno sguardo se uscisse regolarmente in edicola...
Temo che tu abbia ragione, Bigger. Molto triste.
il 90% di quelli che oggi idolatrano PK, nei tardi anni 90 erano in pieno target (11-->16anni?). E' normale che di tutti quelli solo una piccola percentuale lo comprerebbe anche se fosse 10 anni fuori target. Sono meno comprensibili i motivi che han portato allo scarso successo della ristampa che c'è stata qualche anno fa..
Prima e seconda serie le ho complete, la terza non mi sono mai premurato di trovarla tutta (e ci sarà un motivo). Di questa ristampa prendo il primo per vedere che cura (grafica ed editoriale) ci hanno messo, se mi convincerà non andrò comunque oltre i primi 10. P.s. e naturalmente minaccerò i miei amici che non l'hanno mai letto di prenderlo. Niente domande. Fidatevi, compratelo e tornate qui a ringraziarmi. In merito a Pk2: scontava la mancanza di Uno e dei viaggi temporali (se ricordo bene). Alcuni numeri, come quello citazionistico di Blade Runner, sono tra le cose più belle della serie. La terza no, è demenziale.
All'epoca ero troppo piccolo per apprezzare PKNA, ma alle medie avevo l'età giusta per divertirmi con le traduzioni francesi di Pikappa pubblicate su SPG, anche se, rilette dopo qualche anno, sono davvero poca cosa. Certamente di questa riproposizione mi comprerò PKNA, poi forse farò un pensierino su PK2. Di Pikappa mi manca qualche episodio qua e là (inoltre, gli ultimi episodi in Francia vennero pesantemente tagliati, quando non saltati del tutto) quindi forse potrei prendermi anche quello: ricordo che c'era un tuo episodio in coppia con Celoni che non era niente male! E poi, diamine, sono troppo impaziente di leggere cosa scrivesti sul primo PK...
Leggi questo articolo illuminante in cui si parla del fumetto "malizioso e vulnerabile" :) http://www.corriere.it/cultura/12_febbraio_06/alieni-panorami-stellari-fertilio_85b7a85a-5096-11e1-aa9f-fca1e0292c07.shtml
Visto, visto, caro Francesco. E mi sono sentito molto illuminato.
Torno sul luogo del delitto per ringraziarti della segnalazione: mi hai fatto scoprire una serie a fumetti straordinaria; non immaginavo che PKNA potesse essere di un tale livello! Entra di diritto fra le mie serie preferite insieme a Tex e Mister No. Delle tue storie, in particolare, più che "Trauma" e "Motore/Azione", mi ha incantato "Zero assoluto" (i flash-back di Urk sono magnifici!), ma anche "Fuoco incrociato" mi ha colpito. Vedo che su questo lido è presente anche Artibani, quindi mi voglio complimentare anche con lui: ho scoperto un grandissimo sceneggiatore che mi ha regalato due fantastici personaggi femminili come Nebula Faraday e Zeryn. Senza contare che, a ventun anni, leggendo "Carpe diem" mi sono esaltato come un marso... Ah, dimenticavo: se ci fossero Bruno Enna e Alessandro Sisti, vorrei stringere virtualmente la mano anche a loro...
Approfitto di questo blog per parlare della mia esperienza di Pk: dopo essere stato un accanito lettore di Topolino nell'infanzia e nell'adolescenza, Pkna e Pk2 sono stati l'unica creazione disneyana ad avermi appassionato in età adulta e ad avermi tenuto legato al mondo Disney:infatti, ho riscontrato in queste pubblicazioni non solo la freschezza del fumetto, ma anche il sapore di un romanzo d'autore, di quelli che lasciano una traccia nell'animo dopo la lettura.Una domanda per Tito Faraci e per gli altri autori di Pk: perchè non riprendere in mano il progetto pikappa completandone il ciclo e chiudendo il cerchio? Mi spiego: nella storia di Pk c'è un buco fra gli eventi narrrati nel Pk2#18 e quelli, idealmente conclusivi della saga, narrati in PKNA#48: sarebbe bellissimo, dieci anni dopo,leggere delle nuove storie di pk che raccontino gli eventi potenzialmente verficatisi nell'arco temporale compreso fra questi due albi; secondo me, non si tratterebbe di "sfruttare" un'esperienza che è stata unica, ma di completarla veramente e di regalare ai lettori di questo straordinario fumetto la vera parola "Fine" sulla saga.Sbaglio a sperare?

Scrivi un commento