Flusso di coscienza - Flusso di coscienza

Flusso di coscienza di Tito Faraci

RSS Feed

Dare i numeri

Pugile1xblog2


Classifiche dei blog… Ne ho discusso QUI, nei commenti, con gli amici Michele Petrucci e Matteo Stefanelli. Sul BLOG di quest'ultimo potete leggere i criteri su cui si basa la classifica di Wikio

Criteri sensati, limpidi e razionali: su questo non ho dubbio alcuno. Apprezzo molto il lavoro che sta facendo Matteo. A questo aggiungo che tali classifiche devono essere prese comunque con leggerezza, ci mancherebbe altro!

Quello che (mi) chiedo è se non sarebbe utile e interessante – e pure, sì, divertente – avere anche una classifica basata su dati numerici nudi e crudi. Per esempio, contatti unici o visite. Ovvio, non premierebbe necessariamente i migliori. Come del resto capita con le classifiche di vendita dei dischi o di incassi al botteghino dei film. Questo stesso blog chissà dove finirebbe. Mah.

Però darebbe qualcosa in più (non invece) su cui riflettere.

Commenti

Quando ho aperto il blog ho messo un contatore delle visite, controllavo le classifiche, osservavo il numero di utenti online...ora ho tolto il contatore, non so quanti sono i visitatori, da tempo non guardo alcuna classifica...e mi diverto molto di più ;)
Ah, be', caro Val, questa è un'altra faccenda. E mi sta bene. Devo dire che, almeno fra i blogger che frequento io, nessuno è ossessionato da queste cose. Che rischiano di gravare su scelte e contenuti.
Da quello che ho capito la classifica di Wikio si basa molto sul numero dei links di altri blog con un alto pagerank. Io sono un programmatore e spesso mi serve un software su internet. Così faccio sempre due ricerche, il programma più discusso e quello più scaricato. Non sempre le due cose coincidono anzi, la maggior parte delle volte vengono discussi sia i programmi migliori che quelli peggiori. Se dovessi basarmi su una lista del genere come farei a sapere il tipo di giudizio che è stato dato a quel prodotto? La definirei la classifica del "parlatene bene, parlatene male basta che ne parliate" Ora si potrebbe obiettare che un blog non è un software da scaricare e che sarebbe interessante sapere perchè tutti ne parlano. Si ma tutti chi? La minoranza che può permettersi un blog abbastanza pesante da linkarlo. Per questo se potessi avere anche il numero dei suoi visitatori (non possessori di blog), mi farei un'idea migliore.
Sarebbe solo uno strumento in più per capire questo mondo. Dopodiché ognuno sarebbe libero di usarlo o meno.
Difatti, Michele. Solo una cosa in più, senza nulla levare a ciò che già c'è (ho dimenticato di citare anche blogbabel, scusate... ma non sono un super-esperto!) Matteo e io ne abbiamo anche parlato, e lui sa che questa mia non è una polemica. La classifica di Wikio è uno strumento raffinato, evoluto. Questo è fuori di discussione. Chiedersi se potrebbe anche esserci un altro tipo di classifica non significa muovere una critica. Scusate si mi ripeto, ma essere frainteso mi dispiacerebbe.
Mi sembra, però, che tecnicamente sarebbe una cosa molto complicata. Non sono un grande esperto ma mi sa che i dati relativi ai contatti li hanno solo i vari server su cui risiedono i vari blog e prenderli da lì non mi pare realizzabile (non sono dati pubblici come i link in entrata e in uscita da una pagina). In alternativa ogni blog che desidera entrare in classifica dovrebbe inserire nel proprio template il codice di un contatore scelto dagli estensori della classifica (oppure si va a fidarsi e ognuno comunica i propri dati di accesso, ma anche a essere in buona fede ci possono essere criteri un po' diversi, contatori che escludono l'ip dell'autore, contatori che non lo fanno, blog che contano una pageview quando guardi i commenti di un dato post, blog che non lo fanno perché hanno i commenti in pop up e i contatori quelli non li contano). Ma, in ogni caso, così sarebbero presenti solo quei blog che vogliono esserci. Insomma mi sembrerebbe una cosa un po' troppo complessa da realizzare in modo sensato.
Andrea ha ragione, Wikio non può sapere il numero dei visitatori di un sito. A meno che il blog non ospiti al suo interno uno specifico contatore che mandi le informazioni direttamente a chi fa la classifica.
Fatemi capire: Stefanelli e Lipperini di wikio sono tra i primi posti?
Grazie delle precisazioni tecniche, molto utili e chiarificatrici! @ GiaS: si tratta di due blog di spicco e seguiti, a prescindere. Sarebbero lì comunque.
Ciao, Tito. Ho letto Senza Sangue la sera prima di partire da Lucca e mi è piaciuto tantissimo. La vicenda entra nelle viscere del lettore guardinga e silente; scorre liscia verso l'immagine conclusiva a tal punto che solo allora ci si accorge di quanto si era immersi in essa. Complimenti. E complimenti anche a Ripoli che con il semplice lapis ha lasciato un segno indelebile. Chiedo scusa per l'off-topic.
Nel frattempo un amico mi ha parlato di "alexa", che (a quanto pare) è una sorta di supercontatore: http://www.alexa.com Sono una mostruosa schiappa, e quindi magari sto dicendo una bestialità, però mi pare che aggiri i problemi sottolineati da Andrea.
Alexa è un discorso a parte. Se ti è capitato di installare un software gratuito avrai visto che insieme al programma ti viene installato anche qualcos'altro. Sono programmi "spia" o spyware che controllano i tuoi movimenti su internet e mandano statistiche alle aziende di marketing in cambio di un compenso all'autore del software che lo ha ospitato. Alexa ricava le informazioni da una barretta che viene installata nel browser e che traccia tutto quello che fai, quello che clicchi, il tempo in cui rimani su una pagina, i prodotti che segui o che acquisti, cose così. Naturalmente Alexa può ottenere solo i dati dagli utenti che hanno volutamente (o no) installato il suo programmino. Ci sono centinaia di spyware che potresti avere installato, per trovarli , se hai un PC puoi provare SpyBot che è una specie di antivirus antispioni.
@tito: condivido, più strumenti di misurazione convivono, più chiara diventa la misurazione. @andrea403: eh già, hai ragione: un tracciamento quantitativo 'affidabile' è molto complesso, perché i dati non sono mai pubblici. Sui comportamenti individuali, poi, dici una cosa importante: io uso il contatore di wordpress, che lascio lì, visibile. @giacomo72: per quel che so, alexa è uno dei pochi che tutti possono consultare, ma i suoi dati sono altamente inaffidabili (così dice qualcuno più esperto di me, ma vattiafidare..) @gias: non prendiamo queste classifiche troppo sul serio, suvvia
Ottimo! Mi sembra tutto chiaro!
Alla fin fine oserei dire che se non si vendono spazi pubblicitari le classifiche non servono a nulla. ;)
Forse, ma sarebbe più limpido se non si occupassero delle classifiche gli stessi primi in classifica. Se no sembra che se la fanno apposta per farsi belli. E' un piccolo conflitto d'interessi.