Flusso di coscienza - Flusso di coscienza

Flusso di coscienza di Tito Faraci

RSS Feed

London Calling


Vado a Londra. Parto domani e sto via dieci giorni. Con la famiglia.
L’ultima volta è stato… mmm… nel 1995, per intervistare gli AC/DC (giuro).
Sono impreparato. Assolutamente.
Non so dove e cosa mangiare*, non ho controllato il cambio euro-sterlina, non ho guardato il meteo. E il mio inglese, già scadente all’epoca, si è rattrappito fino a svanire (per fortuna c’è Sabina, mia moglie).
Sarà un’avventura.
Sarà divertente.
Poi vi racconto…

* si accettano consigli.

Commenti

Buon pomeriggio Tito, a parte una buona dose di amabile invidia (adoro quella città, ma soprattutto gli AC/DC, cacchio!), un paio di consigli: - se non sai dove, ma soprattutto COSA mangiare, approfitta dello strepitoso mercato di Camden Town: nella parte vicino ai canali, quella che sfrutta i docks per intenderci, ci sono un milione di banchetti in cui cuochi più o meno improvvisati preparano "in diretta" qualunque pietanza esista al mondo...ci sono inglesi, italiani, cinesi, giapponesi, indiani, libanesi, pakistani, africani...carne, pesce, frutta, verdura, cibo macrobiotico...atmosfera radiosa, gente sorridente, assaggio libero, scelta vastissima e prezzi modici; il cibo è in modalità take-away, ma c'è pieno di tavoli, panche, sedie dove appoggiarsi; è un enorme ristorante multietnico a cielo aperto; - sempre buona la catena ABERDEEN: fanno filetti di angus da svenimento...ce ne sono ovunque, i prezzi sono fissi (a proposito, 1 € = 1,5 £, più o meno); - ottimi ristoranti di pesce li trovi invece in una delle zone più interessanti della città: oltre il Tower Bridge (uscendo dalla metro), sulla riva opposta del Tamigi rispetto alla Tower of London, oltre il Design Museum...lungo l'argine del fiume si affacciano una serie di locali davvero ottimi; la zona, che in buona sostanza è quella dei vecchi DOCKS, è stata recentemente ristrutturata e offre scorci davvero incantevoli; e poi è una bella passeggiata da fare in famiglia (anche alla sera, no problem) Buon viaggio e a Camden compra anche della musica: si trova di tutto, usato e non, vinili e cd, a prezzi più bassi che in ogni altra parte della città. Un saluto, Giulio (un lettore) P.S. E, visto che partite con prole, andatevi a vedere un musical: consiglio MAMMA MIA!
GRAZIE, GIULIO! Sei stato gentilissimo! Ottima anche la dritta sul musical? (Oh, e se invece volessi andare a vedere un concerto... magari senza pogo scatenato così porto tutta la tribù?)
Appoggio il suggerimento di Giulio su Camden... tenendo conto che quando io vado in Inghilterra, due o tre volte l'anno, finisco sempre per mangiare appunto o cinese o Pizza Hut (se si riesce a fingere che la loro pizza non c'entri niente con la nostra non è male) o persino MacDonald's (che qui certo non adoro!)... ma esisterà una cucina "inglese"? Mah! Purtroppo stanno ricostruendo un pezzo di Camden e hanno abbattuto proprio buona parte della "zona cibo"... ma è così enorme che non ci si accorge se non ci si è già stati. Poi ammetto che spesso e volentieri mi prendo dei tramezzini (buoni!) ai vari Marks & Spencer (o qualsiasi altro supermercato), ma forse questo da una famiglia viene poco apprezzato... Per nostra fortuna comunque la sterlina è precipitata parecchio da un annetto a questa parte... quindi la roba invece che costare "tantissimo" costa solo "tanto". Consiglio infine un altro musical, invece: Wicked. Meraviglioso, e uno dei motivi per cui torno spesso a Londra negli ultimi anni :-)
un solo consiglio per un panino veloce... PRET (a manger). E' una catena di ristoranti dove fanno dei panini di tutti i tipi, e soprattutto freschi freschi. Nulla a che vedere con McDonald's :D buone vacanze
Grazie, amici. Mi sto segnando tutto... Quando torno, vi dico.
Avrai già un piede sull'aereo, ma ci provo lo stesso: per i concerti non ho idea di cosa ci sia in giro...alla sera Camden è comunque un florilegio di locali e concerti, tra l'altro c'è un club jazz molto famoso (a due passi dalla metro)...in giro ci sono facce poco raccomandabili, ma basta far finta di nulla...:) Comunque per capire cosa bolle in città vai in un'edicola e chiedi la rivista settimanale dedicata agli eventi londinesi...non mi ricordo come si chiama, accidenti! Comunque trovi di tutto: concerti, cinema, musical...con costi, orari, ecc. A proposito di musical, una mia amica che sta a Londra ha appena visto Wicked: a differenza di Francesco ne è uscita profondamente delusa...de gustibus...:) Io mi sono visto anche "Il fantasma dell'opera": da brividi, ma forse meno comprensibile per un bambino rispetto a Mamma Mia! Confermo i consigli sulla catena pret-a-manger: panini freschi e caldi. Per il mezzogiorno, se siete in centro, c'è una paninoteca economica e molto buona vicino a Scotland Yard, nella via che porta verso la cattedrale di Westminster: è in una zona di uffici, quindi non fanno la cresta per i turisti! :) Bon voyage! Giulio P.S. Mi raccomando: colazione al pub e non in hotel: si paga meno e si mangia di più e meglio! Sempre che vogliate la english breakfast con uovo, the, bacon, ecc...
Chiedo scusa per l'intrusione (mi presenterò un'altra volta). Un consiglio velocissimo: un buon fish&chips en passant non si può mai saltare, a Londra. Saluti, Matteo.