Flusso di coscienza - Flusso di coscienza

Flusso di coscienza di Tito Faraci

RSS Feed

Distratto sul lavoro

Iotiproteggeronews


Di questo romanzo, ho fatto il primo giro di bozze. Peraltro, su una traduzione più che buona in partenza.
Mi piace fare di questi lavori, ogni tanto. A proprio modo sono rilassanti.
Paradossalmente, anche se ci metto molta attenzione, stacco una parte di cervello (niente battute cattive, please). Per concentrarmi sulle singole frasi, perdo di vista il quadro complessivo. Non lascio che la trama mi distragga, mi spintoni in avanti.
Questa volta, però, è stato difficile…

Prima di diventare una stella del firmamento dei comics, Greg Rucka si è guadagnato pane e rispetto come scrittore di narrativa. Io ti proteggerò stato è il suo primo romanzo, in cui ha esordito il personaggio di Atticus Kodiak. Professione: guardia del corpo. Il migliore sulla piazza.

Si tratta di un thriller, con tutti i colpi bassi che servono a tenere il lettore giù, ancorato alla pagina. E Kodiak è un valido allievo della scuola dei duri, sempre con la battuta pronta e un paio di costole incrinate.
Ma Io ti proteggerò è anche un romanzo politico, ambientato negli anni Novanta, in America, sullo sfondo delle campagne anti-abortiste. Il che è molto più di un mero pretesto, per Rucka.
Ed è un romanzo cupo, malinconico, a tratti davvero disperato, in cui non tutti i tasselli finiscono al posto giusto. Perché forse non c’è un posto giusto in un mondo dominato da caos e violenza. E il thriller scivola nel noir…

Per fortuna ci sono stati altri giri di bozze dopo il mio. A ogni modo, se trovate una virgola fuori posto, prendetevela pure con me. Anche se dubito che vi lascerete distrarre dai dettagli, una volta cominciata la lettura.

Commenti

Ma no! Con tutti i giri di bozze che abbiamo fatto, di virgole fuori posto ce ne saranno veramente pochissime! Saluti da chi si è fatto il secondo, di giro... ^____^ :A:
Una virgola no, o comunque non l'ho notata, ma credo che tra una correzione e l'altra sia scappato un nome al posto di un altro (verso metà volume, a pag. 224). Comunque un ottimo romanzo, mai noioso e con la giusta tensione. Avete in programma i successivi per il futuro, prossimo o meno?